WHO ARE THE PLAYERS? – MASSIMO CABBIA

Le borse Manikomio DSGN

Chi lo conosce bene lo definisce ‘one man show’, passa le sue giornate dividendosi tra ricerca, stile, commerciale, produzione, amministrazione e spedizioni, senza farsi mancare i consueti 100.000 km annui on the road ! Incontriamo MASSIMO CABBIA, fondatore di Manikomio Dsgn, il brand di borse di derivazione militare che trae ispirazione dalla storica ‘tactical duffle bag’.

Qual è stato il percorso di formazione di Massimo Cabbia?
Nella mia vita professionale, prima come sales agent poi come sales director, ho avuto il piacere di contribuire alla creazione e alla gestione di molti brand di successo, in particolare nel mondo delle borse. Grazie a questa esperienza ho maturato la convinzione che non dovrebbe mai esistere una linea netta che divida chi fa lo stile da chi si occupa delle vendite. La comunicazione tra i due mondi  fondamentale per la creazione di un prodotto che soddisfi al meglio le esigenze del cliente. Oggi la scelta all’acquisto, soprattutto di un bene non essenziale,  è guidata dal bisogno di gratificazione, per questo l’obiettivo è quello di realizzare prodotti capaci di regalare emozioni!

Quando e come è nato il brand Manikomio Dsgn?
L’idea è scaturita dalla passione che nutro per un mio storico borsone, una Aviator’s Kit Bag originale americano in dotazione alla US Navy durante la WW2. Per distinguersi sul mercato non serve riproporre banalmente un prodotto seppur iconico, ma è necessario metterci la testa, il cuore e la passione. Solo in questo modo il prodotto può trasformarsi e animarsi di vita propria! Materiali nuovi, colori imprevedibili e una cura straordinaria per le finiture e gli accessori. La nostra borsa, rispetto alla versione autentica, è più misurata nei volumi per un utilizzo più urban. Si fa amare in tutte le occasioni, dalla palestra al lavoro, dal viaggio al tempo libero. Una “city war bag” che, grazie alla sua versatilità, è in grado di conquistare i favori di un pubblico trasversale molto esigente, sia maschile sia femminile.

Dunque funzionalità e praticità  combinate con quell’allure glamour che trasformano la Aviator’s Kit Bag in un irrinunciabile accessorio. Come ti è venuto in mente di dare al tuo brand questo nome?
Esatto, il connubio funzionalità e glamour sono due pilastri di questo progetto. Ogni volta che parlavo a qualcuno della mia idea di creare un brand, fare impresa attorno a questa borsa, mi sentivo rispondere sempre: “Ma tu sei pazzo!”. Forse sono i tempi che stiamo vivendo ad essere folli, ma   noto che spesso i pazzi siano visionari e grandi sognatori e io sto portando avanti il mio sogno e la mia visione!

Manikomio DSGN è un nome originale, divertente, ha personalità e incontra i favori del pubblico. Raccontaci la tua borsa.
Rispetto al modello storico ho voluto un volume più ridotto, ma sempre generoso, mantenendo l’estetica di base nelle linee e nella forma, ci siamo concentrati molto sulla cura dei dettagli e delle caratteristiche di funzionalità. Si dice che una borsa non possa definirsi tale se al proprio interno non disponga almeno di una tasca … la nostra Aviator’s Kit Bag di tasche ne ha addirittura dieci! Abbiamo anche introdotto una pratica tracolla, utilizzabile a piacere grazie a comodi moschettoni in metallo. Inizialmente ho scelto di utilizzare due materiali: la pelle e la tela
Olona. La pelle è stato il materiale d’elezione, con il quale è partito il progetto: un unico materiale in 10 colori. Materia prima nobile e pregiata, martellata e sfoderata, morbida al tatto, resistente e resiliente, ottima per garantire una lunga durata al prodotto. Successivamente abbiamo introdotto la versione in tela Olona, tessuto antico in cotone 100% lavorato a trama stretta, per omaggiare la versione storica, confezionata appunto in tela.
Oggi i materiali con i quali realizziamo le nostre borse sono numerosi e si rinnovano continuamente. Le mie scelte sono tutte fortemente identitarie, ignoro completamente tutti i codici estetici consolidati. Ciò che faccio deve sempre piacere a me innanzitutto: non farò mai una cosa solo perchè ‘potrebbe andare’! La mia borsa è all’avanguardia, senza tempo, dal forte carattere, che le consente di non piegarsi mai alle passeggere mode del
momento.

Massimo Cabbia e Simone Gismondi allo Stand Manikomio DSGN durante Pitti Immagine Uomo 101 Foto di Erika Bastogi per thePLAYERS Magazine


Che importanza assume l’artigianalità Made in Italy nell’ambito della tua produzione?
Ogni nostra Aviator’s Kit Bag è realizzata interamente in Italia da italiani, patria indiscussa delle borse più apprezzate nel mondo. Per la produzione mi affido alla sapiente esperienza dell’amico fraterno Andrea e alla grande professionalità della sua famiglia, che produce borse per le firme più note al mondo. Un’attenzione quasi maniacale viene rivolta alla scelta degli accorgimenti, delle utilità e dei dettagli, tutti personalizzati. I nastri utilizzati sono in 100% cotone italiano. In onore del Made in Italy, un nastro tricolore, ‘Italian Flag’, contorna l’interno di ciascuna borsa. Abbiamo deciso, inoltre, di realizzare la nostra Aviator’s Kit Bag esclusivamente con pezzi di pelle interi di altissima qualità, evitando così antiestetici tagli e cuciture. Sicuramente una scelta anti-economica, ma alla quale corrisponde una maggiore soddisfazione e un prodotto finito di pregio. Infine, la dicitura “PROPERTY OF MANIKOMIO DSGN HEADQUARTER’S FORLI’- ITALY” vuole essere un romantico richiamo alla nostra città che, pur non essendo la capitale della moda, è comunque una terra di grandi idee e di grandi talenti.

Per la distribuzione invece …
Attualmente, vendiamo principalmente in Italia, in store di alto livello. Sono convinto che, essendo l’Italia il naturale showroom del mondo, quando tutto tornerà alla normalità, con una bella distribuzione pulita e corretta, sarà più facile essere credibili e appetibili anche per i mercati esteri.
Si fa un gran parlare della difficoltà di ‘fare rete’ in questo nostro settore, tu cosa ne pensi?
Penso che il saper fare rete non sia più una delle opzioni, ma l’unica soluzione per crescere con costanza. Noi, seppur piccoli, abbiamo già collaborazioni in cobranding con grandi marchi. Siamo alla seconda stagione con Lardini e alla prima con Faliero Sarti. Questa è una strada che mi dà la possibilità  di conoscere e imparare cose nuove!

Ti aspettavi di essere accolto così bene dal mercato, di avere questo successo?
Successo è una parola impegnativa e al momento prematura, diciamo che Manikomio DSGN sta suscitando un bell’interesse! Abbiamo tante persone che ci stimano e che credono nella bontà del nostro progetto mettendoci a disposizione spazi, vetrine e investimenti soprattutto in questi momenti difficili. Questo per me è il vero grande successo! Poi naturalmente mi fa piacere che la nostra borsa sia molto apprezzata anche da personaggi famosi. Si sta creando un bel movimento di appassionati che ci manifestano volentieri il loro apprezzamento e ci prestano con piacere la loro immagine. Questo ci spinge a migliorarci ogni giorno sempre di più!

di Simone Gismondi

Riproduzione riservata

Leggi anche
Who Are thePLAYERS

Cattelan Cycles

Biciclette sartoriali per Gentlemen contemporanei.

La mobilità green non è solo una moda passeggera, ma una necessità crescente per...

Who Are thePLAYERS

STÉPHANE BUTTICÉ

Spirito parigino, anima napoletana: la camicia secondo Stéphane Butticé

Chi è Mr. Butticé? Stéphane è un italo-francese nato all’ora del Negroni O’Clock (più...