Vinitaly 2022.

Tante novità per il 54° Salone Internazionale dei vini e distillati più famoso al mondo !

Chiamatele, se volete, conseguenze del Covid. L’evoluzione della specie passa attraverso piccole trasformazioni impercettibili ai più che a un certo punto diventano palesi. Così, dopo anni di overbooking prodotti da iscritti ai corsi per aspiranti sommelier, amici del vino, amanti del grappolo e studenti di enologia, Vinitaly, la più importante fiera del settore enologico in Italia e una delle più visitate al mondo, decide che è ora di dedicare ai wine lovers delle più varie tipologie un loro percorso. Dentro la fiera di Verona: business. Fuori dalla fiera (e dentro Verona): fun.

E’ la svolta di Vinitaly 2022, quello decisivo della ripartenza post (?) Covid, dopo il coraggioso tentativo dell’autunno 2021. L’edizione n. 54 vedrà la partecipazione di 4.400 espositori e 700 top buyers. All’interno della fiera monstre di Verona ci saranno aree dedicate al “quarto colore” (ovvero gli Orange Wines sempre più apprezzati dalla critica e amati dai produttori), al “duro e puro” (le produzioni bio più avanzate) e alle “limited edition” (produzioni di nicchia e a tiratura limitata per intenditori). Questo per chi ha intenzione di fare business: le maglie di accrediti e biglietti sono sempre più strette. E chi rimane fuori?

Consapevole dell’ondata di amore per il vino, non solo inteso come alimento da assaporare ma come mondo da scoprire, quest’anno Vinitaly dedica quattro giorni di eventi off ad amanti, appassionati e nuovi adepti del dio Bacco. Se è vero che post pandemia il consumo di vino è cresciuto e si è stabilizzato tra gli italiani (9 su 10 lo portano in tavola abitualmente), la fiera non poteva che abbracciare la tendenza.

Nel calendario di Vinitaly and the City c’è di tutto, dal jazz alle visite guidate, dagli appuntamenti per famiglie alla mixology. Ecco una breve guida per orientarsi in quel di Verona durante le serate più calde della stagione.

CORTILE MERCATO VECCHIO. Amanti del cocktail, la vostra meta è qui. Dall’8 all’11 aprile lo scenografico cortile sarà la sede di “Sparkling & Mixology”: bollicine italiane e spirits premium miscelati live. Qui si terranno anche talk con personalità del food&wine durante la quattro giorni. Tra gli ospiti attesi: il super pasticcere Iginio Massari (venerdì 8 alle 18.30), la vincitrice di Masterchef Tracy Eboigbodin (domenica 10 ore 17.30), il ristoratore e volto tv Giorgione Orto e Cucina (lunedì 11 ore 18.30). La stessa location sarà anche il main stage dei principali concerti in programma.

MUSIC & LIVE SHOW. Venerdì 8 aprile si comincia con Fast Animals And Slow Kids, un viaggio tra fumetti e musica. Segue la stessa sera il djset di Laura Marcellini. Si prosegue sabato 9 aprile con Roy Paci, musicista, trombettista, compositore e arrangiatore dalle sonorità latin-jazz. Domenica 10 sale sul palco lo chef Joe Bastianich con La Terza Classe, band napoletana con cui porta in scena uno show a base di trascinante country folk a stelle e strisce. Lunedì 11 sarà la volta di Morgan, per una serata dedicata alla canzone d’autore e ai grandi vini italiani: con lui sul palco il promoter artistico Claudio Trotta e un critico enologico internazionale. Tutti gli appuntamenti avranno inizio alle ore 21.30, ingresso libero (max 500 posti).

PIAZZA DEI SIGNORI. Qui, in compagnia di Radio Montecarlo, sarà possibile partecipare ogni giorno a masterclass, percorsi didattici gratuiti e incontri tematici. Tra gli universi da esplorare: i vini bio Made in Italy, con il progetto Biolseu Italia, e le produzioni delle cantine cooperative, con oltre 200 etichette in degustazione.

CORTILE DEL TRIBUNALE. Aromi protagonisti nel Cortile del Tribunale con Spices: la cioccolata gourmet incontra i vini dolci. In accompagnamento all’accoppiata le live performance di artisti, pittori, scultori e performer.

IL CARNET. Buona parte delle experience in calendario per Vinitaly and the City è gratuita. Ma è possibile anche acquistare un carnet da 15 euro per accedere a 3 diverse degustazioni. Info: https://www.vinitalyandthecity.com/

di Francesca Puliti

Riproduzione riservata

Leggi anche
Food & Wine

Coccolarsi per un Natale gourmet !!

Fuà, il foie gras d’autore per viaggiare con il palato.

Ricorderemo questo strano Natale 2020, come ricorderemo pure questo dannato e memorabile anno !...