NAPOLI

Napoli in questi ultimi anni sta vivendo un vero e proprio Rinascimento, ed è diventata una meta sempre più cool.
Ne abbiamo parlato con il sarto napoletano ILARIO ESPOSITO.
ELEGANCE DOESN’T HAVE TIME è il motto dell’azienda sartoriale Ilario Esposito che coniuga innovazione e tradizione, pur rimanendo fedele ai principi di uno stile che non ha tempo. Punto di forza è la qualità pregiata dei capi, unita al taglio elegante ma di tendenza, che rende le sue creazioni pulite ed impeccabili, perfette per chi non vuole mai rinunciare al gusto dell’eleganza.
Ilario Esposito tiene a precisare il desiderio che lo muove, ovvero esportare l’antica arte della sartoria napoletana in tutto il mondo, proprio per questo digitalizzazione e internazionalizzazione sono tra i suoi obiettivi principali. “Il cliente ideale – ci racconta – ricerca tre cose: la qualità dei materiali, la comodità nell’indossare un capo, ma soprattutto l’unicità che solo un capo su misura può dare”.
Tenere alto il nome ed esportare la sartoria napoletana nel mondo, vuol dire allo stesso tempo esportare Napoli stessa, per questo non possiamo esimerci dal chiedergli che tipo di città sia Napoli: “Pittoresca, caotica e con un patrimonio culturale di fama internazionale spesso da riscoprire, ma che ti incanta ancora per la sua bellezza, e ci sa regalare scorci e angoli mozzafiato, anche se conosciuti a memoria; non a caso si dice – Vedi Napoli e poi muori …
Credo sia l’unica città in Italia che trasmette questa sensazione di malinconia descritta dai turisti e dagli stessi napoletani nel momento in cui si allontanano dal golfo di Napoli e dalla stessa città, tradizionalmente sintetizzata dalla frase sopra citata”.

In quale stagione è preferibile visitare Napoli?
Napoli è la città del sole e del mare per antonomasia, quindi sicuramente consiglio la primavera e l’estate ma vi posso assicurare che anche l’inverno a Napoli è magico.
Cosa mangiare, quali piatti possiamo assaggiare?
A renderla unica è anche la sua tradizione gastronomica passando dalla super amata pizza fatta a regola d’arte, alla famosa pastiera, ai friarielli, i baba’, la mozzarella di bufala e mi fermo qui, percjè l’elenco potrebbe continuare all’infinito. ..
Quali sono i principali luoghi da visitare a Napoli?
Sicuramente la nostra Sartoria per poi passare al Museo Cappella Sansevero, la Galleria Borbonica, le Catacombe di San Gennaro, Napoli Sotterranea, San Gregorio Armeno, Museo Archeologico Nazionale di Napoli, per ritrovarsi sul lungomare Caracciolo ad ammirare il mare e in lontananza il mastodontico Vesuvio. A Napoli non si fa solo un tour delle bellezze architettoniche e srorico-artistiche; ma il visitatore, che sia turista o viaggiatore fa un vero e proprio tour dell’anima, quella della città, ma soprattutto la propria.
Qualche indirizzo per un aperitivo o per un drink dopo cena?
Sicuramente un aperitivo sul mare che non può mancare mentre per un drink dopo cena soffermarsi in uno dei tanti rooftop dove ammirare dall’alto la nostra città.

di A cura della redazione di thePLAYERS, con acquerelli di Francesca Picchio

Riproduzione riservata

Leggi anche
Il viaggio

MUSA LAGO DI COMO.

Un boutique 5 stelle vista lago!

Il Lago di Como è indubbiamente una delle più belle e suggestive cartoline che...

Il viaggio

TEMPO DI RELAX !

4 SPA + 1 da provare in Italia e all'estero durante l'estate.

È TEMPO DI RELAX! Per chi nella stagione estiva preferisce il lusso discreto delle...

Il viaggio

D U B L I N O.

DOPO BREXIT, LA NUOVA CAPITALE ANGLOFONA D’EUROPA !

C’era una volta il weekend a Londra: quanti di noi negli anni si sono...